Fiera Del Libro

La Fiera del libro è un’iniziativa promossa dal Santuario di San Giuseppe a Chiaiolella, che risale all’estate del 1959, quando, durante l’undicesima Sagra del Mare, nella sala parrocchiale Pio XII fu allestita una fiera “Il libro delle ore serene” che ebbe notevole successo per affluenza di visitatori e per libri venduti. I libri venivano portati sull’isola dalle suore della San Paolo che sbarcavano con auto piene fino all’inverosimile ed erano proprio le suore a presenziare la mostra che durava pochi giorni. La fiera del libro interessò fin da subito gli stessi procidani ma anche persone del mondo culturale di Napoli, che ritornavano sull’isola durante l’estate. Tra i più assidui a Procida spunta il nome di Mario Stefanile, noto giornalista napoletano. L’idea di invitarlo alla prima edizione della fiera fu una scelta geniale per il successo della stessa. Negli anni 50’ e 60’ a Procida non esistevano librerie, nelle case non c’erano molti libri, insegnanti e studenti universitari scarseggiavano; la fiera del libro rappresentava quindi un’operazione culturale stimolante, grazie alla quale le famiglie procidane scoprirono la bellezza di donare un libro ai propri figli. Procida, grazie alla Fiera del libro, ha avuto, negli anni, la possibilità di conoscere personaggi della cultura italiana, i quali hanno contribuito, grazie alle loro esperienze, a rendere ancora più stimolante la manifestazione.

 

11-08-2018

Ora Variabile

Chiaiolella